sabato 19 settembre 2009

Countdown nel cesso dell'autogrill

Ieri un amico mi ha fatto vedere una delle applicazioni che ha scaricato da Internet per il suo IPhone.
Uno programmino molto utile quando si è costretti ad utilizzare i bagni pubblici, che so - di un autogrill, con tutte le difficoltà annesse e connesse ad espletare con tranquillità funzioni così intime in luoghi che sono praticamente porti di mare.

In sostanza l'app emette dei rumori di copertura ai rumori molesti che il nostro corpo, anche nell'epoca dell'high-tech, si ostina a produrre.
Così, a un semplice tocco dello schermo, parte una sequenza di colpi di tosse, lo scroscio di un rubinetto, il rumore dello sciacquone, ecc. Tutta roba finta per coprire i rumori veri.

Veramente utile. Mi stupisce però la natura dei rumori. Perché riprodurre suoni che da secoli vengono impiegati "a copertura" ben prima dell'avvento dell'IPhone? Voglio dire: non serve spendere 600 euro per avere un colpo di tosse disponibile in simili occasioni.

Per una cifra simile, punterei su qualcosa di molto più tosto.

Di seguito qualche esempio in ordine sparso:

il countdown di un missile e successivo lancio. Fantastico immaginarsi i tizi intenti a lavarsi le mani a pochi metri che ascoltano partecipi il ten....nine....eight... .....ZEROOOO!!!! vrrrrrrrruuuuuuuuuuuuuuummmmmmmmmmmmm
Un'immagine assolutamente metaforica per altro: un missile che sale verso il cielo, un altro che scende nelle viscere della terra. Umano, molto umano. Quasi à la Jovanottì, una fusione "con il cielo e con il fango". Si esce pensando positivo.

Una mandria di cavalli al galoppo. Per generare pura invidia sempre nei soliti tizi ai lavandini (magari bavaresi in gita verso San Pietro). Italians do it better. Anche questa da leggere come metafora: lo stallone italiano ce l'ha grosso e la fa grossa.

Un orgasmo di Rosa Russo Jervolino. Un classico senza tempo. Copertura e anonimato assolutamente garantiti. Nessuno si accorgerà mai di qualche peto sfuggito tra un acuto e l'altro.

La riproduzione di un qualsiasi discorso di Silvio Berlusconi. Coprente e al tempo stesso stimolante. Il risultato è assolutamente garantino: vale la miglior cagata degli ultimi 150 anni.

Parola di Presidente.

5 commenti:

m ha detto...

mi sorprende che tu riesca anche solo a concepire l'esistenza dell'orgasmo della iervolino. e ora preparati: prima o poi arriverà qualcuno da google cercando "orgasmo rosa russo iervolino"

dalomb ha detto...

Gli acuti della Jervolino garantirebbero chiunque dall'essere sgamato nel compimento dell'atto defecatorio.

Secondo me qualcuno arriverà qui attraverso la chiave "orgasmo rosa", trovando la bella sorpresa della Jervolino.

Matteo ha detto...

Io ci metterei anche un discorso di Domenico Mohammed. Har haaaar Haaaaaaaar!

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e