venerdì 23 novembre 2007

Dan you are an idiot

Qualche tempo fa ho pubblicato un post chiedendomi se esistessero dei meccanismi "scientifici" per rendere un video virale.
Come no!, mi risponde (si fa per dire) oggi su Techcrunch Dan Ackerman Greenberg, co-foundatore di una azienda che si occupa esattamente di questo: rendere virali i lavori che i suoi clienti gli sottopongono.

La cosa che mi ha più incuriosito dell'articolo, tutto tecnica e zero cuore (pragmatismo "all'americana"), è il paragrafo, "Content is not king", il contenuto non è poi così importante. O meglio, d'accordo per un concept decente, ma in fondo a fare davvero la differenza è altro: le varie tecniche di promozione, su YouTube in primis.

Tecniche che Dan spiega nel dettaglio, sollevando un polverone nei commenti (al momento in cui scrivo 271) tra coloro che si sentono scippati nella loro fiducia che il word-of-mouth - il passaparola - sia davvero il motore puro e democratico per la diffusione, almeno sul web, di un prodotto.
Invece, lo zampino del commercio ci mette il suo anche nella "spontaneità" pop.

A proposito, questo video è stato visto 3 milioni 600.000 volte.
Risultato di una tecnica applicata o pura passione popolare?

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Io ho addirituttura comprato la maglietta con il Dramatic Prairie Dog!

Andrea :-)

Davide Lombardi ha detto...

Ok, allora è pura passione popolare. :-)

Luca Reginato ha detto...

Altre cose che fanno pensare:
il video che ha vinto il concorso per le patatine Doritos (e che quindi poi è stato trasmesso al superbowl), è stato visto 692.000 volte sul sito del concorso, 1.456.000 volte su youtube. Ieri sera una replica di Dr. House su "canale5" ha avuto picchi di 5.000.000 (cinque milioni) di telespettatori.

Flores Online ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Flores Online, I hope you enjoy. The address is http://flores-on-line.blogspot.com. A hug.

monza ha detto...

ahahah bellissimo sto video